La storia

Il Rifugio Torino è stato costruito nei primi anni ’50 grazie alle sezioni del CAI di Torino e Aosta, oltre ad una partecipazione finanziaria della Regione Valle d’Aosta.
Da allora il Rifugio Torino non è più stato oggetto di lavori significativi, fino all’estate 2015.
Dal 2011 Il Rifugio è stato di fondamentale importanza per la realizzazione della ormai celebre Skyway Monte Bianco.
Qui hanno soggiornato per 4 lunghi anni gli operai della Cordée, che con il loro impegno hanno completato a tempo di record un’opera titanica.
Il lavoro infatti è stato portato avanti in condizioni molto dure: freddo, vento, neve, aria rarefatta e turni massacranti hanno complicato non poco la vita a tutti coloro che erano impegnati nel lavoro.
In questo periodo Anche lo staff del Rifugio Torino è stato molto impegnato per seguire i ritmi degli operai, cercando di contribuire per quanto possibile a rendere la loro permanenza in quota il meno dura possibile.
Il gestore Armando e tutto il personale ricordano con molto orgoglio questo non facile periodo: ogni occasione è buona per tirare fuori qualche aneddoto!
La Skyway è stata inaugurata alla presenza del Presidente del Consiglio nell’estate 2015.
Nello stesso periodo sono iniziati i lavori di riammodernamento del Rifugio Torino, grazie all’impegno del CAI sezioni Torino e Aosta.
Di fondamentale importanza è stato il coinvolgimento in prima persona del gestore Armando Chanoine e della sua famiglia, che ha seguito in prima persona lo svolgimento dei lavori e ha contribuito personalmente alla realizzazione in stile rustico del piano bar, reception e ristorante.
I lavori sono stati effettuati dalla Cordée, lo stesso consorzio di aziende che ha realizzato la Skyway.
da tutta la clientela internazionale che lo frequenta.

Contattaci per qualsiasi informazione
+39.0165.844034+39.333.9480629 Email
Seguici sui social:

Link Utili